Notte magica...arriva la Befana!

Scritto da: | mercoledì, gennaio 05, 2011 10 commenti

La Befana vien de note,
Co le scarpe tute rote,
Col vestito da melanzana
Viva viva la befana
Che vien zo par el camin
Viva viva el Panevin
E la calsa sul camin!

Questa è una filastrocca in dialetto Veneto che si usava recitare ai bambini la vigilia della Befana davanti al Panevin
e poi tutti a letto presto... altrimenti la befana non arriva a casa dei bambini svegli!
Questa sera alle 20 in tutti i paesi di Treviso si usa dar fuoco ad un grande falò chiamato appunto "panevin" e poi ci saranno i riti propiziatori per l'annata,
dove il vento manderà la fuliggine quest'anno?
C'è un'atmosfera allegra e calorosa, per scaldarsi c'è per tutti il vin brulè e la pinza, classico dolce dell'epifania.

Come ingrediente principale c'è la farina di mais, aggiunta a farina oo, zucchero, uvetta, pinoli, arancini, 4 cucchiai di olio, una bella mescolata e in forno per 3 ore!
E' molto più buona se si mangia il giorno dopo!

Questa sera, in tutte le case dove ci sono bambini,
prima di andare a letto,
bisogna preparare un pezzetto di pinza e mezzo bicchiere di vino,
la befana mangierà, si riposerà, prenderà forza e potrà andare in un'altra casa.
E' anche un ringraziamento per i doni che lascierà!
Questa notte la "Marantega" nome in Veneto, arriverà anche a casa mia...ho preparato la pinza,
ed ho salvato quel pezzo che vedete!
Ieri, pezzetto dopo pezzetto la vedevo diminuire a vista d'occhio!
Mi piace pensare la befana come il disegno in alto,
una cara e simpatica signora di una certa età, molto attiva,
cicciotella e tanto buona
che ama i bambini, ma anche le mamme, i papà, le nonne, i nonni...

Piccola informazione..... manca poco per il mio autobus!

Buona serata a tutte!
Post più recente Post più vecchio Home page

10 commenti :

  1. Grazie Gabry per avermi spiegato le vostre tradizioni,quel dolce promette bene per questo diminuisce a vista d'occhio!Buona befanina a te ,bacioni e dolcetti milena a.

    RispondiElimina
  2. Ciaoooo!!!
    Tra poco partiamo con la scopa!!!
    Ci vediamo al solito posto?!?
    Noi ci siamo attrezzate con le catene da scopa perchè qui è prevista neve!!!

    Baciii
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  3. Bello sapere le tradizioni di altre città... C'è un dolce tipico anche da lasciare alla Befana!!
    Buon Epifania^^

    RispondiElimina
  4. Anche se siamo in partenza sulle nostre scope.. il tuo dolce mi ha incuriosito tantissimo! Non è che potresti pubblicarne la ricetta? ma.. 3 ore in forno? grazie mille e buona Epifania! Luisa

    RispondiElimina
  5. Mai sentito parlare della pinza...non si smette mai di imparare! :)
    Baci Baci

    RispondiElimina
  6. goditi q.sto ultimo gg di festa.glo

    RispondiElimina
  7. Belle queste tradizioni! Com'è andato il tuo viaggio in autobus?

    RispondiElimina
  8. ciao,
    saltando di blog in blog sono arrivata al tuo e.... oddio la pinzaaaaaaaa!!! quanti ricordi!!!! io sono romagnola, mia nonna era veneta e la mangiavo sempre quando, a natale andavamo da lei... mamma mia che buona... quanto mi manca!!!

    RispondiElimina
  9. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina