Addobbi per l'albero di Natale: Il Bastoncino di Zucchero all' uncinetto

Scritto da: | giovedì, novembre 06, 2014 25 commenti
I bastoncini di zucchero a strisce bianche e rosse sono un po' il simbolo del Natale, ho trovato un semplice tutorial per realizzarli all'uncinetto (per il video potete guardare QUI )  ed eccone uno già fatto che andrà ad addobbare il mio albero di natale.


Ho usato una lana grossa che avevo a casa lavorando con l'uncinetto n° 5
ho provato anche con la lana più sottile e l'uncinetto n° 1.75
più piccolo è molto carino,  ma non posso farvelo vedere perchè mia nipote si è innamorata e l'ha voluto portare via subito!
Io li vedo molto bene come segnaposto, ci sto facendo un pensierino ma... ne dovrei fare molti e non so se avrò il tempo!
E' un lavoro molto semplice e divertente che potete fare anche in macchina, ad esempio quando andate al lavoro e incontrate la scia dei semafori rossi!

Come si fa:

Lavorare sia con la lana rossa che con la lana bianca

46 catenelle
3 maglie basse in ogni catenella, chiudere e lasciare un po' di filo.


Unire le due lavorazioni avvolgendole tra di loro e passare all'interno un filo armato in ciniglia



Fissate i fili di lana e date la forma del bastoncino.



Conoscete la leggenda del BASTONCINO DI ZUCCHERO? 
Io non la conoscevo, l'ho trovata in rete e ve la riporto:


Il famoso bastoncino della leggenda è fatto di zucchero, ha il sapore di menta ed è bianco a strisce rosse.
La leggenda narra che sia stato inventato da un pasticcere che voleva realizzare un dolce che ricordasse  Gesù alle persone. Tale bastoncino racchiude in sé molti significati:
- Il caramello (di cui è fatto il bastoncino) rappresenta Gesù come la roccia solida su cui sono costruite le nostre vite.
- La forma a "J" sta per Jesus (Gesù) oppure rappresenta la forma di un bastone da pastore (Gesù è il nostro pastore).
- Il colore bianco rappresenta la purezza e l' assenza del peccato.
- Le strisce rosse grandi rappresentano il sangue di Cristo versato per i nostri peccati.
- Le strisce sottili invece rappresenterebbero i segni lasciati dalle frustate che Gesù ricevette dai soldati romani per ordine di Ponzio Pilato.
- Il sapore di menta piperita ricorda il sapore dell'issopo che è una pianta aromatica usata nel vecchio testamento per purificare
Un bacione a tutte!
Post più recente Post più vecchio Home page

25 commenti :

  1. Gabry ... ma che meraviglia ... non l'avevo mai visto .... mi piace troppo mi sa tanto che lo proverò anch'io ....sul cuore poi è carinissimo bravissima anch'io allora tiruberò l'idea ... ho apprezzato tantissimo anche la leggenda ... bellissima .. grazie per il bellissimo racconto ... un abbraccio grande
    giusi

    RispondiElimina
  2. carino e facile da fare......brava

    RispondiElimina
  3. Semplice e carino, a volte basta veramente poco per realizzare un oggetto particolare.Buona serata
    Emi

    RispondiElimina
  4. è carinissimo! io adoro i candy canes!!
    Clelia

    RispondiElimina
  5. È molto bello Gabry, complimenti! Non conoscevo la leggenda, grazie per averla condivisa con noi! Un bacio :)

    RispondiElimina
  6. ma pensa, non la sapevo questa storia. Bellissimo

    RispondiElimina
  7. Carinissimo, e poi sembra davvero semplice da fare!!!
    Non so se te l'ho già detto, sono un po' nel pallone ultimamente, ma questa grafica mi piace un mondo! Ci vedo lo zampino di qualcuno ehehehe...
    Un abbraccio
    Babi

    RispondiElimina
  8. Bellissimo Gabry, lo faccio sicuramente! Quest'anno il piccolo alberello che metto in cucina sarà con il rosso... quindi è proprio in tema! Grazie!

    RispondiElimina
  9. Ma che carino Gabry! E' veramente...dolcissimo, per rimanere in tema ;)
    Ciao Susanna

    RispondiElimina
  10. Mi piace tanto ... complimenti. Grazie anche per aver condiviso la storia, non la conoscevo.
    A presto
    Lina

    RispondiElimina
  11. E' delizioso, grazie per la storia e per il tutorial. E' così semplice che forse potrei farlo anche io. Che conosco giusto 2 o 3 punti.
    Stefy

    RispondiElimina
  12. Che delizia! Fa voglia di mangiarlo!! Scommetto dentro ci sono quegli spazzolini pelosetti rigidi che abbiamo preso alla fiera.. :-) Il risultato è proprio bello e dolcissimo
    Francesca

    RispondiElimina
  13. Che bello! Non conoscevo la storia, grazie per averla condivisa. Buona giornata ^_^

    RispondiElimina
  14. Gabry e' troppo carino anche come decorazione sulla ghirlanda a cuore!!! Magari riuscissi a farlo..... con l'uncinetto vado poco daccordo...
    un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  15. Ma è bellissimo! e poi nella versione ad uncinetto è anche "dietetico".
    HI HI HI HI ^_^

    RispondiElimina
  16. un addobbo dolcissimo...delizioso.glo

    RispondiElimina
  17. Ciao...inanzitutto complimenti per il nuovo vestitino del blog mi piace molto e da aria proprio di casa due chiacchiere tra amiche una tazza di caffè e biscotti....
    Poi che simpatico il bastoncino grazie per il tutorial e di averci raccontato la storia che io non conoscevo!!Buona domenica

    RispondiElimina
  18. Gabry , è delizioso ,mi piace tanto e credo che proverò a farlo anch'io . Complimenti anche per la nuova veste grafica , è bellissima !!! Un bacione . Mirtilla

    RispondiElimina
  19. Grazie tante per aver condiviso questa storiella e il tutorial con noi ...
    Ciao e buona settimana ...

    RispondiElimina
  20. brava e grazie anche per la leggenda. Non la conoscevo.

    RispondiElimina
  21. Grazie è bellissimo, lo faccio subito!!!

    RispondiElimina
  22. Che carino! Non sapevo la storia della candy cane! Una domanda: devi fissare il filo armato all'interno per non farlo scappare? Lo passi dentro le maglie per fermarlo? Grazie! :) Lisa

    RispondiElimina
  23. grazie, l'ho fatto è carinissimo! ma dove vendono il filo armato in ciniglia? e ha una sola misura in larghezza? grazie e complimenti per i tuoi lavori!
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, Il filo armato in ciniglia l'ho comperato ad Abilmente la fiera di Vicenza ma puoi sostituirlo con il classico filo di ferro.
      Alle estremità lo pieghi e poi fissi la lana in modo che non scappi fuori.
      Grazie, un caro saluto!

      Elimina